fbpx
Via Monserrato n°110 - Catania

Risorse Umane 4.0. Il ruolo dell'HR Manager e l’importanza delle competenze Digital.

La Digital Transformation sta coinvolgendo processi, prodotti, consumi e abitudini di milioni di persone, soprattutto - e improvvisamente- in questo momento della nostra vita lavorativa.

L’emergenza COVID19 ne ha accentuato tutti i punti di forza e contemporaneamente tutte le debolezze, in ogni settore.

Da tempo però si riflette sul ruolo dell’HR Manager, che oggi si trasforma  in People Manager poiché, in questo momento più che mai, il tema del rimettere “la persona al centro” non è solo una questione etica ma una questione di sopravvivenza lavorativa nelle aziende.

Esse hanno l'esigenza di una nuova forma di organizzazione, spostando il focus aziendale dai singoli ruoli, alle competenze, di ognuno dei membri.

Anche gli strumenti del lavoro agile, oggi come sappiamo venuto alla ribalta della scena come smart working, sembrano rappresentare una nuova cultura aziendale mirata a raggiungere soprattutto i risultati che valorizzano le competenze.

Questa trasformazione porterà, come dicono molti studi, a sempre più "rivoluzioni" nei processi HR di selezione, sviluppo e gestione del personale, oltre che al cambiamento della gestione complessiva del lavoro e di interi profili professionali.

 La Digital Transformation potrà rendere, quindi, obsolete una serie di attività, a cominciare dalla valutazione dei CV dei candidati, così come il lavoro del People Manager sarà sempre più orientato al benessere e allo sviluppo dei dipendenti, e alla selezione di dipendenti con buone skills.

Sarà necessario assolutamente avere in azienda dei leader responsabili e multidisciplinari, con una visione complessiva del capitale umano.

E tutti questi cambiamenti permetteranno di lavorare in condizioni dove flessibilità, spazi e tempi diventeranno importantissimi.

Ci siamo chiesti chi sarà a guidare questi processi di trasformazione digitale in ambito HR, e senza alcun dubbio essi saranno i CEO dell’azienda e i direttore Risorse Umane.

Per approfondire l'argomento riportiamo qui qualche domanda che abbiamo posto alla Dott. Ssa Valentina Vinciguerra, HR Manager e docente della nostra Business School.

Qual è oggi il ruolo dell’HR Manager?

"Ci troviamo ad affrontare una nuova grande crisi e dobbiamo prepararci a riconoscere il cambiamento di scenario che si presenterà all'uscita del lockdown.

Questa crisi ha definitivamente trasformato il nostro modo di lavorare, l’utilizzo massivo dello smart working accelererà la Digital Trasformation  e ciò evidenzierà il ruolo centrale dell’HR Manager perché la trasformazione digitale si fa con le persone, è un processo culturale, la tecnologia è solo uno strumento.

Gli HR Manager dovranno agire su più fronti anzitutto bisogna partire dalla mappatura delle competenze digitali in azienda ed eventualmente ricercare all’esterno le nuove skills".

Quali sono oggi le skills più ricercate dalle aziende?

"Tutte quelle legate all’esplosione dell’Intelligenza Aritificiale e dei Big Data, oggi è molto ricercata la figura del Data Scientist, cioè la persona che sa lavorare sui dati. Le aziende che investono su progetti di HR Analytics ottimizzano i processi, migliorano le performance, pianificano decisioni strategiche ottenendo vantaggi competitivi.

Già la portata rivoluzionaria dell’utilizzo dei dati ha avuto un forte impatto sulle funzioni recruiting e talent management, ma presto ne vedremo gli effetti anche in altri ambiti".

Cosa significa “impatto” sulla funzione recruiting?

"La selezione si baserà sempre più su freddi algoritmi? Ovviamente no, è necessario integrare i due aspetti. L’intelligenza artificiale rende più efficiente il processo di selezione del personale perché automatizza l’analisi dei Curricula e consente al recruiter di concentrarsi sui candidati che realmente corrispondono al tipo di ricerca effettuata.

E’ indubbio che nessun software potrà sostituire un buon recruiter nella fase finale della selezione…perché la tecnologia è importante, ma l’uomo di più.

L’empatia del colloquio e l’approccio umano nella valutazione del candidato restano fondamentali".

(Articolo scritto da Aurora Lipera)


Formazione Manageriale
Business School d’eccellenza per i professionisti di domani
Privacy Policy
Newsletter
Iscriviti alla newsletter
I nostri social
Accreditamenti
© 2020 Yes Management  P. IVA 05506590875
map-marker
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram